Cos'è l esame "Premorfologico Fetale"

L'esame premorfologico fetale® è un marchio registrato che indica uno screening ecografico particolarmente accurato che si esegue secondo le regole stabilite dall'Italian College of Fetal Maternal Medicine e al quale corrisponde un referto prestabilito.

Esso deve essere eseguito con la massima diligenza e accuratezza da personale esperto e certificato.

Anche se l'esame premorfologico fetale® rappresenta uno studio ecografico di primo livello, esso, se ben eseguito rappresenta un formidabile strumento di esame prenatale mirato al riconoscimento del maggior numero delle affezioni malconformative e di analisi dello stato di crescita fetale. Qualora all'esame premorfologico fetale® emergesse una problematica specifica l'operatore eseguirà personalmente, o attraverso un suo consulente, uno studio di secondo livello.

L'esame premorfologico fetale è un test diagnostico?

No. L'esame premorfologico fetale è un test di screening, un formidabile ed accuratissimo strumento di indagine prenatale volto a selezionare una popolazione di feti a rischio per anomalie morfobiometriche. Qualora il test fosse positivo il ginecologo ecografista vi darà le opportune informazioni del caso.

A che età gestazionale si esegue l'esame premorfologico?

L'esame premorfologico si esegue tra la sedicesima e la diciottesima settimana di gravidanza.

Questo esame è particolarmente consigliato a tutte le donne che intendono sottoporsi all'amniocentesi, o a quelle in cui è apparsa una anomalia allo studio della translucenza nucale del I° trimestre. Tutte coloro che presentano un esame premorfologico positivo  per qualche anomalie devono essere inviate ad un consulto genetico in modo da guidare la diagnosi prenatale verso analisi cromosomiche, geniche, genomiche o biochimiche specifiche a seconda della problematica emersa nello studio premorfologico.

  • Instagram
  • Facebook Social Icon
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now