ovulazione-come-funziona-1000-414.jpg

Il Clomid: terapia per una corretta ovulazione.

La sterilità femminile può essere causata da alterazioni della normale ovulazione. Si tratta di un problema piuttosto diffuso caratteristico della sindrome dell'ovaio policistico e responsabile di circa il 30% dei casi di sterilità registrati ogni anno nella popolazione femminile.

Che cos’è il Clomid ed a cosa serve ?

 

Clomid è il nome commerciale di un farmaco a base di clomifene citrato, nella dose di 50 mg per compressa; in Italia è disponibile in confezioni da 10 compresse (in genere sufficienti a 1-2 cicli di terapia). Il clomifene è un estrogeno di sintesi utilizzato negli stati di infertilità-sterilità. In pratica questo farmaco nasce per stimolare l’ovulazione nelle donne in cui non si registri una corretta ovulazione durante il ciclo mestruale, ossia la maturazione ed il rilascio dell’ovulo disponibile ad essere fecondato. Un tipico caso di uso di Clomid è la presenza di ovaio micropolicistico.

 

Come va assunto il Clomid ?

 

Negli anni Clomid è stato usato in dosi anche molto diverse tra loro. Ad oggi, di norma, la posologia consigliata è di 1 o 2 compresse al giorno (valutazione da fare per ogni singola paziente) per 5 giorni di seguito, generalmente a partire dal terzo o dal quinto giorno del ciclo; si ricorda che si considera come primo giorno del ciclo il giorno della comparsa delle mestruazioni. La maggioranza delle pazienti presenta una risposta ovulatoria entro 3 cicli di trattamento.

 

Per quanti cicli si può assumere ?

 

L’obiettivo è una buona ovulazione ed una gravidanza. Se una gravidanza non si instaura entro massimo 6 cicli di trattamento, appare utile valutare altre opzioni.

 

Quante probabilità ho di rimanere incinta ?

Alcune stime parlano di una efficacia della terapia, ossia l’ottenimento dell’ovulazione, pari al 40-80% dei casi, mentre le donne che hanno effettivamente avuto una gravidanza sono circa il 40-60%. Secondo altre statistiche circa l’80% delle donne ovula al primo ciclo di trattamento, mentre la probabilità di rimanere incinta nello stesso periodo è pari al 30% (contro il 25% circa delle coppie “normali”).

Clomid e Gonasi

Talvolta Clomid viene prescritto in associazione ad altri farmaci, in base al quadro delineato dal ginecologo a seguito di visita, esami strumentali e di laboratorio. Uno dei farmaci che più frequentemente viene prescritto in terapia combinata è Gonasi; si tratta di un medicinale a base di betaHCG, l’ormone della gravidanza, somministrato a poche ore dalla prevista ovulazione con il duplice scopo di:

  • far crescere l’ovulo di ulteriori 2 o 3 millimetri,

  • favorirne lo scoppio.

Quando è più proficuo avere rapporti durante la terapia ?

Di norma l’ovulazione è rilevabile da 5 a 10 giorni dopo l’assunzione dell’ultima compressa di Clomid, quindi se avete iniziato il terzo giorno aspettatevi l’ovulazione fra i 12° ed il 17°, mentre se avete iniziato il quinto giorno l’ovulazione di norma compare fra il 14 ed il 19° giorno. Nei giorni della prevista ovulazione è opportuno avere 1 rapporto al giorno. Ovviamente si riesce ad essere più precisi e ad avere anche informazioni sulla qualità del follicolo e la certezza dell’ovulazione con dei monitoraggi ecografici follicolari.

Quali potrebbero essere le cause di una scarsa efficacia ?

Clomid potrebbe non essere efficace nelle donne i cui problemi di infertilità sono legati all’età, nelle donne con livelli estrogenici troppo bassi, chi soffre di problemi tiroidei e in donne in forte sovrappeso.